Quattro nomi, altrettante riconferme: per il reparto schiacciatrici il Busa Trasporti MioVolley sceglie la via della continuità puntando sulle protagoniste della passata stagione.

Il primo nome è quello di Chiara Galibardi, capitana della squadra nello scorso campionato, con alle spalle anche un'esperienza in serie B2 in maglia MioVolley nel campionato 2019/20. «Dalla prossima stagione in serie C mi aspetto di affrontare un campionato con squadre forti, che ci facciano crescere sotto tutti i punti di vista, che ci diano filo da torcere e che soprattutto ci possano mettere alla prova: starà a noi affrontare tutto questo lavorando mentalmente e fisicamente per portare poi il meglio di noi sul campo - commenta Galibardi - Il mio obiettivo è lo stesso da sempre: cercare di fare bene, il meglio che posso dando tutta me stessa; infine cercare di essere per la mia squadra un punto di riferimento, una persona a cui affidarsi nei momenti di difficoltà».

Con Galibardi ci sarà un'altra giocatrice che ha saputo costruirsi un lungo percorso nelle squadre MioVolley, Greta Ferri. Per Ferri la missione è quella di cancellare il rammarico per un finale troncato a causa del covid e ripartire subito con il piede giusto.

«La scorsa stagione in serie C è stata per me una grande opportunità perché mi ha permesso di migliorare in tutti i fondamentali confrontandomi con atlete più esperte e di conseguenza far uscire la mia grinta: sono davvero entusiasta di dove io e la squadra siamo arrivate - spiega Ferri - Peccato però, che a causa del covid, non ho potuto concludere la stagione in serie C dove eravamo posizionate ad un ottimo punto in classifica e disputare la finale under 19 che desideravo tanto giocare. La prossima stagione, “decima in questa società”, la affronterò impegnandomi con tutta me stessa con tanta determinazione ed entusiasmo per poter raggiungere insieme alle mie compagne degli obiettivi ben precisi».

Alla voce “impegno e determinazione" risponde anche la terza componente del reparto che ha saputo ritagliarsi spazi crescenti sia in serie C sia nel campionato territoriale under 19: Azzurra Cordani è prontissima ributtarsi nella mischia.

«Inizialmente dalla serie C non sapevo cosa aspettarmi e avevo paura di non riuscire a dare il 100% di me stessa: è stato sicuramente un campionato che mi ha messa alla prova sotto tanti punti di vista: come il confrontarmi con ragazze più grandi che però allo stesso tempo mi ha permesso di crescere. In questo secondo anno mi aspetto tante soddisfazioni ma anche grandi emozioni: ho tanta voglia di fare e non vedo l’ora di ritornare in campo».

Per l'ultimo nome del reparto occorrerà aspettare il pieno recupero da un infortunio ma Ilaria Favari, cresciuta nel MioVolley, è speranzosa di tornare al lavoro il prima possibile.

«Da quando sono arrivata al MioVolley mi sono sempre trovata molto bene: lo staff è sempre stato molto disponibile e con le compagne ho sempre avuto feeling. Inoltre conosco Stefli (presidente della VII Castelli Gazzola, società parte del Consorzio, NdR) da quando ho iniziato a giocare quindi sono molto legata a questa società - conclude Favari - Spero di poter riprendere presto a giocare e tornare in campo con le compagne, per ora mi aspetto solo questo e mi auguro davvero accada il prima possibile, a quel punto ce la metterò tutta per riprendere i ritmi il prima possibile».

Il Busa Trasporti MioVolley mette al centro Martino, Nappa e Bossalini
Definito il calendario del Fumara MioVolley nella serie B1 2021/22