Sofia Cornelli, Irene Ducoli e Chiara Galibardi completano il reparto bande del Fumara

Un volto nuovo, un ritorno a casa e la scelta di giocarsi le proprie carte in una categoria superiore: dopo la conferma di capitan Scarabelli saranno Sofia Cornelli, Irene Ducoli e Chiara Galibardi a comporre lo scacchiere delle attaccanti di posto quattro di casa Fumara.

Il volto nuovo è quello di Irene Ducoli, ventenne camuna proveniente dall’esperienza con la maglia di Marudo (serie B2): la schiacciatrice cresciuta nelle fila dell’US Montecchio e passata poi al Promoball V.B.F. vanta anche un’esperienza all’Europeo Under 18 di Beach Volley nel 2019.
«Ho scelto il Fumara perché volevo avvicinarmi un po’ a casa e mettermi in gioco: per il terzo anno per me sarà un’altra esperienza tutta nuova, con nuove compagne e in una nuova città. Inoltre, i propositi della società mi hanno incentivato a prendere questa decisione, hanno tanta voglia di far bene, così come me – spiega Ducoli – Ho voglia di migliorare sempre di più, perché sono una persona ambiziosa: mi aspetto sempre qualcosa in più da me stessa, e voglio farlo divertendomi con le mie future compagne».

Il “ritorno a casa” è invece quello di Sofia Cornelli: la giocatrice torna al MioVolley dopo le stagioni al Volley Crema culminate con la promozione in B1 e l’ultimo campionato ad Alseno dove, nonostante un ottimo apporto, non è riuscita ad evitare la retrocessione della formazione valdardese. Per Cornelli lunghi i trascorsi in maglia MioVolley tra giovanili e serie B2, in rosa ritroverà le vecchie compagne Scarabelli e Nedeljkovic. «Quando ho ricevuto la proposta del Fumara c’erano sul piatto altre proposte: la scelta di tornare nel mio paese è legata alla volontà di riportarlo in serie B1, un aspetto essenziale è poi collegato ad Enrico (Mazzola, allenatore del Fumara, NdR) con il quale sono cresciuta moltissimo e che mi ha rivoluta a Gossolengo – racconta Cornelli – La speranza è che si crei un gruppo unito, troverò delle ex compagne che considero molto forti e con le quali mi sono sempre trovata benissimo. Sono prontissima ad affrontare al meglio il prossimo campionato impegnandomi al massimo».

A chiudere il reparto delle bande ci sarà invece la diciannovenne Chiara Galibardi: la giocatrice, capitana del Busa Trasporti MioVolley in serie C, ha deciso di raccogliere la proposta della società salendo di categoria. Non si tratterà di un esordio assoluto per la schiacciatrice che era già stata aggregata nel campionato 2019/20 alla formazione di B2 ma una sfida ulteriore. «Ciò che mi ha spinto ad affrontare il campionato di serie B2 è stato il fatto che durante i due anni di serie C ho acquisito maggior sicurezza e anche maggior consapevolezza delle mie capacità e potenzialità – racconta Galibardi – Inoltre, il ruolo che ho ricoperto nelle passate stagioni in C mi ha responsabilizzata, sia dal punto di vista umano che di gioco. Da questo campionato ovviamente mi auguro il meglio per la squadra e per tutte le individualità del roster: per quanto mi riguarda spero di poter accrescere e arricchire le mie capacità, mettendomi in gioco».

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.