Chiara Moretti e Lara Boselli

Il Busa Trasporti conferma gli opposti Chiara Moretti e Lara Boselli

Il Busa Trasporti MioVolley cerca continuità nel reparto opposti dove arrivano le conferme di Chiara Moretti e Lara Boselli, giocatrici che hanno saputo mettersi in mostra nei precedenti campionati di serie C e under 19 Provinciale.

Chiara Moretti inizierà la terza stagione in maglia MioVolley, nella serie C 2022/23, serie C dove l’attaccante lombarda è riuscita a conquistare spazi crescenti. «Ho trascorso il secondo anno in maglia MioVolley con serenità: mi sono divertita ed ho avuto più possibilità di entrare in campo e mettermi in gioco, staff e compagne mi hanno sempre sostenuta anche nei momenti difficili – spiega Moretti – In questo terzo anno di serie C punto a migliorarmi ulteriormente sotto diversi punti di vista: primo tra questi è l’aspetto tecnico perfezionando soprattutto colpo d’attacco, muro, battuta ed imparando anche tattiche nuove. Un secondo obiettivo che voglio raggiungere è il potenziamento muscolare, vorrei poi maturare un carattere più forte e deciso ed, infine, divertirmi insieme a tutta la squadra».

Nel reparto di posto due ci sarà anche Lara Boselli, al secondo campionato al PalaMioVolley: la giocatrice, ex Alsenese, è in cerca di conferme dopo la precedente stagione che l’ha vista infortunarsi e restare fuori dal campo per tre mesi prima della volata finale.

Lara Boselli

«Sono arrivata l’anno scorso a Gossolengo piena di buoni propositi: ero reduce dalla stagione con la Pallavolo Alsenese, tra mille allenamenti e tanta strada percorsa tra la serie B1 e l’under 19 regionale: moltissimi sacrifici e poche apparizioni in campo nella categoria nazionale.
Il primo anno al MioVolley doveva essere quello del riscatto con nuove compagne di squadra che in gran parte già conoscevo, nuovo allenatore e entusiasmo alle stelle; tutto procedeva per il meglio fino al mio grave infortunio di novembre e lo stop per più di tre mesi: ancora sacrifici, tra fisioterapia e riabilitazione con le mie compagne a portare avanti il campionato con il mio tifo dalle tribune. Riesco finalmente a riconquistarmi il mio posto in squadra solo grazie a tanta determinazione, non ho mai mollato e ho sempre messo al centro il duro lavoro. Definirei questo nuovo anno come quello del ritorno a trecentosessanta gradi: della crescita personale e sportiva e che spero sarà ricco di continuità. Desidero fare del mio meglio per me ma anche per la mia squadra, sempre divertendoci insieme portando a casa tante soddisfazioni».

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.